Vai al contenuto principale
Tecnologia di cattura del carbonio

Il rapporto del GAO sottolinea l'importanza dei finanziamenti del DOE per la dimostrazione della cattura e dello stoccaggio del carbonio

5 gennaio 2022 Area di lavoro: Cattura del carbonio

Il successo dell'attuazione del recente Infrastructure Investments and Jobs Act (IIJA) potrebbe essere uno dei passi più importanti compiuti dagli Stati Uniti per affrontare il cambiamento climatico. La missione è chiara. Nei prossimi cinque anni, diverse agenzie governative dovranno erogare miliardi di dollari per implementare tecnologie vitali che aiutino gli Stati Uniti a raggiungere il loro Contributo Nazionale Determinato: "un obiettivo economico di riduzione delle emissioni nette di gas serra del 50-52% rispetto ai livelli del 2005 nel 2030".

Questa sfida è ambiziosa, e l'IIJA ha appena investito in una robusta serie di strumenti per metterci sulla strada giusta per trasformare questa ambizione in azione. Tra le disposizioni in materia di clima ed energia contenute nell'IIJA vi sono 12,1 miliardi di dollari per le tecnologie di gestione del carbonio. Dei 12,1 miliardi di dollari, 2,54 miliardi sono stati stanziati per progetti dimostrativi di cattura e stoccaggio del carbonio (CCS) nel periodo compreso tra il 22 e il 25 anni.   

Per aiutare il DOE a massimizzare il ritorno sugli investimenti nei finanziamenti per la dimostrazione della cattura del carbonio, il Government Accountability Office (GAO) ha appena pubblicato un rapporto intitolato "Carbon Capture and Storage: Actions Needed to Improve DOE Management of Demonstration Projects". Il GAO ha utilizzato il suo rapporto per esaminare i risultati degli 1,1 miliardi di dollari che il DOE ha speso per le dimostrazioni di cattura del carbonio finanziate dall'American Recovery and Reinvestment Act del 2009 (ARRA).

Sebbene alcuni si siano affrettati a considerare questo rapporto come una condanna della cattura del carbonio, le cifre reali raccontano una storia più sfumata e rivelano la chiara necessità di un miglioramento del panorama politico federale.

Secondo il rapporto del GAO, il 97% della spesa per i progetti dimostrativi industriali è stato destinato a progetti di successo che sono tuttora in funzione: Archer Daniels Midland e Air Products. Tuttavia, solo uno degli otto progetti a carbone con cattura del carbonio è entrato in funzione. Includendo i risultati della cattura dell'anidride carbonica nelle centrali a carbone, il 56% del totale di 1,1 miliardi di dollari è andato a progetti di successo. La maggior parte delle dimostrazioni di energia a carbone sono state cancellate durante la pianificazione perché non riuscivano a ottenere il sostegno di investitori esterni. I risultati sottolineano che senza una solida politica federale che crei incentivi di mercato per la cattura dell'anidride carbonica, i finanziamenti per le dimostrazioni di cattura dell'anidride carbonica sono inferiori a quelli necessari per raggiungere la scala necessaria per aiutare gli Stati Uniti a raggiungere il loro Contributo Nazionale Determinato.

Per capire perché alcuni progetti non hanno avuto successo mentre altri sì, è importante ricordare che il costo della cattura del carbonio varia a seconda dell'applicazione. La cattura del carbonio è più costosa per le centrali elettriche a carbone o a gas, perché la concentrazione di CO2 nei gas di scarico è diluita.

La tabella seguente mostra questa relazione. 

Come lo sviluppo dell'industria eolica e solare e delle tecnologie climatiche in generale, la maggior parte dei progetti di cattura del carbonio deve fare affidamento su un credito d'imposta per l'energia pulita (45Q) per attirare il sostegno degli investitori e avere un senso economico. Nel periodo studiato dal GAO, il valore del 45Q stabilito dal Congresso era di soli 20 dollari per tonnellata per lo stoccaggio salino e di 10 dollari per tonnellata per l'EOR, il che significa che la maggior parte dei progetti di cattura del carbonio da carbone finanziati dall'American Recovery and Reinvestment Act sono stati ostacolati fin dall'inizio. Nel 2018, il Congresso ha aumentato il valore di 45Q a 50 dollari per tonnellata per lo stoccaggio salino. Ma come mostra la tabella qui sopra, il Congresso deve aumentare il credito a 85 dollari per tonnellata, come previsto dal Build Back Better Act, per rendere praticabili molti progetti industriali ed energetici. Le sovvenzioni del DOE con livelli più elevati di 45Q possono portare al successo molti altri progetti pionieristici che in passato erano destinati a fallire per mancanza di sostegno.

Una seconda preoccupazione che il Congresso deve affrontare è quella di fornire al DOE una maggiore flessibilità nella gestione dei fondi. Il DOE si è concentrato così tanto sulla cattura del carbonio nelle centrali a carbone perché il Congresso glielo ha ordinato. La Clean Coal Power Initiative, che ha finanziato i primi progetti di cattura del carbonio, non ha dato al DOE la flessibilità necessaria per sostenere la cattura del carbonio nelle centrali a gas naturale, anche quando i prezzi del gas sono scesi da 12 dollari/MMBtu a 3 dollari/MMBtu. Con una maggiore flessibilità, la direzione del DOE avrebbe potuto ampliare più facilmente il paniere dei potenziali progetti di cattura del carbonio, includendo quelli più immuni alle forze di mercato che hanno colpito il carbone.

Per questo rapporto, il Congresso ha affidato al GAO un obiettivo ristretto: "esaminare le pratiche, i successi, i fallimenti e gli eventuali miglioramenti del DOE nell'esecuzione dei progetti dimostrativi CCS". Le due raccomandazioni principali del GAO sono ragionevoli. Suggeriscono di scegliere i progetti su una base "selettiva", misurando la futura CCS rispetto a "scopi, programmi e bilanci stabiliti" e che il Congresso dovrebbe richiedere "un resoconto regolare del DOE sui finanziamenti e sullo stato dei progetti per fornire una maggiore supervisione e responsabilità".

Ma il Congresso deve andare oltre le raccomandazioni del GAO per il successo dei futuri progetti di cattura del carbonio, compresi quelli previsti dall'IIJA. Per far sì che la cattura del carbonio raggiunga le dimensioni necessarie per affrontare il cambiamento climatico e raggiungere gli obiettivi climatici degli Stati Uniti, il Congresso deve:

  • Approvare i miglioramenti del 45Q nel Build Back Better Act, e
  • Accoppiare una maggiore supervisione e responsabilità, come descritto dal GAO, con una maggiore flessibilità in modo che il DOE possa adattare i programmi alle nuove circostanze, tra cui il cambiamento delle condizioni di mercato, l'aumento dell'inflazione e il miglioramento delle prestazioni tecnologiche.

Se il DOE riuscirà a implementare i fondi IIJA e il Congresso approverà le disposizioni in materia di clima contenute nel Build Back Better Act con miglioramenti al 45Q, contribuirà in modo significativo a far sì che gli Stati Uniti raggiungano il loro Contributo Nazionale Determinato nei prossimi nove anni e continueranno a sostenere lo status del DOE come leader mondiale nell'innovazione dell'energia pulita. La tecnologia di cattura del carbonio funziona. La sua necessità è evidente. E il rapporto del GAO mostra sia la situazione attuale sia le possibilità future in presenza di condizioni politiche migliori.

Messaggi correlati

Non perderti gli aggiornamenti!

iscriviti per ricevere gli ultimi contenuti di CATF

"*" indica i campi obbligatori