Vai al contenuto principale
Nigeria

La Nigeria annuncia regole per ridurre le emissioni di metano dal settore petrolifero e del gas

11 novembre 2022 Area di lavoro: Metano

Sharm el-Sheikh, Egitto - Il governo della Nigeria ha ultimato le linee guida sul metano per ridurre le emissioni dell'industria petrolifera e del gas, diventando così il primo Paese africano a emanare norme per contenere il metano nel settore energetico.  

Clean Air Task Force (CATF) elogia la leadership della Nigeria per aver dato l'esempio e aver aiutato il mondo a ridurre le emissioni di metano per rallentare il cambiamento climatico. 

"La Nigeria ha dimostrato una grande leadership sul metano alla COP27, dando al mondo un esempio concreto del tipo di azione necessaria per ridurre le emissioni di metano e piegare la curva del cambiamento climatico", ha dichiarato Jonathan Banks, direttore globale del programma di prevenzione dell'inquinamento da metano di CATF. "La Nigeria sta trasformando l'ambizione in azione sul metano. Speriamo sinceramente che altre nazioni si facciano avanti e seguano il suo esempio". 

Lo scorso anno, in occasione della COP26, Stati Uniti, Regno Unito e Unione Europea hanno lanciato il Global Methane Pledge, un impegno internazionale a ridurre collettivamente le emissioni di metano del 30% entro il 2030. Ad oggi, più di 120 Paesi - tra cui la Nigeria - hanno aderito al Global Methane Pledge, rendendolo la più grande dimostrazione di ambizione mai avuta per ridurre le emissioni di metano. Il Global Methane Pledge ha generato un enorme slancio sul metano, con paesi di tutto il mondo che hanno aumentato le loro ambizioni. La Nigeria è l'ultimo Paese a trasformare l'ambizione in azione. 

CATF ha iniziato il suo impegno in Nigeria nel 2019 con il supporto della Climate and Clean Air Coalition, stabilendo una collaborazione con il Ministero federale dell'Ambiente e l'ente regolatore del petrolio e del gas. Attraverso workshop di sviluppo delle capacità e piccoli gruppi di lavoro, CATF e il governo nigeriano hanno lavorato per migliorare l'inventario nazionale delle emissioni di metano e porre le basi per lo sviluppo di politiche.   

Grazie a questa partnership, nel 2021 la Nigeria ha inserito un obiettivo specifico per il settore del petrolio e del gas nell'aggiornamento del Contributo Nazionale Determinato del 2021, che prevede una riduzione del 61% delle emissioni di metano nel settore del petrolio e del gas. Nel corso del 2022, CATF ha lavorato a stretto contatto con i nuovi organismi di regolamentazione, la Nigerian Upstream Petroleum Regulatory Commission (NUPRC) e la Nigerian Midstream and Downstream Petroleum Regulatory Authority (NMDPRA), per sviluppare standard completi per il controllo delle emissioni di metano.  

In occasione della COP27, la NUPRC ha pubblicato le sue Linee guida sul metano, che mirano a ridurre drasticamente le emissioni nell'industria petrolifera e del gas a monte.  

Le norme nigeriane sono state derivate dalle migliori pratiche di tutto il mondo. Esse prevedono che le aziende agiscano in tre aree critiche: 

  1. Implementare misure di rilevamento e riparazione delle perdite nelle sue infrastrutture petrolifere e del gas. 
  1. Installare torce ad alta efficienza di distruzione per ridurre l'impatto del metano fuoriuscito o espulso. 
  1. Stabilire controlli sui dispositivi progettati per sfiatare o richiederne la sostituzione con apparecchiature a zero emissioni.  

Nel corso del prossimo anno, CATF collaborerà con il governo nigeriano per costruire le capacità e superare gli ostacoli che impediscono un'efficace attuazione dei regolamenti. E cercheremo di replicare il successo della Nigeria in tutto il mondo. 

Il metano è un super-inquinante nocivo che riscalda il pianeta più di 80 volte rispetto all'anidride carbonica nei primi 20 anni di permanenza nell'atmosfera. Finora è responsabile di circa mezzo grado Celsius di riscaldamento globale e i suoi livelli stanno aumentando rapidamente. Data la sua natura a vita breve, la riduzione delle emissioni di metano è una delle migliori strategie disponibili per rallentare il riscaldamento globale nel breve termine. Per saperne di più sul lavoro di CATFper ridurre le emissioni di metano. 


Contatti con la stampa 

Troy Shaheen, Direttore delle comunicazioni, Stati Uniti,tshaheen@catf.us, +1 845-750-1189 

Rowan Emslie, Direttore delle Comunicazioni, Europa,remslie@cleanairtaskforce.org,
+32 476.97.36.42 

Circa Clean Air Task Force  

Clean Air Task Force (CATF) è un'organizzazione globale senza scopo di lucro che lavora per salvaguardarsi dai peggiori impatti del cambiamento climatico catalizzando il rapido sviluppo e la diffusione di energia a basso contenuto di carbonio e di altre tecnologie per la protezione del clima. Con 25 anni di esperienza riconosciuta a livello internazionale in materia di politica climatica e un forte impegno nell'esplorare tutte le potenziali soluzioni, CATF è un gruppo di advocacy pragmatico e non ideologico con le idee coraggiose necessarie per affrontare il cambiamento climatico. CATF ha uffici a Boston, Washington D.C. e Bruxelles, con personale che lavora virtualmente in tutto il mondo.Visitate il sitocatf.use seguite@cleanaircatf. 

Messaggi correlati

Non perderti gli aggiornamenti!

iscriviti per ricevere gli ultimi contenuti di CATF

"*" indica i campi obbligatori