Vai al contenuto principale

Il Presidente Biden annuncia nuovi sforzi globali per ridurre le emissioni di metano, promuovere l'energia pulita e decarbonizzare i trasporti al Forum delle Grandi Economie 

17 giugno 2022 Area di lavoro: Cattura del carbonio, metano, carburanti a zero emissioni di carbonio

WASHINGTON - In occasione del Major Economies Forum on Energy and Climate (MEF), il Presidente Biden ha annunciato oggi una serie di iniziative globali per aumentare la sicurezza energetica e affrontare i cambiamenti climatici, tra cui l'impegno a catturare le emissioni di metano fuggitive e a ridurre drasticamente il flaring del gas naturale nell'ambito del Global Methane Pledge, a far progredire le tecnologie energetiche pulite critiche come la cattura del carbonio, l'idrogeno e il nucleare avanzato, a decarbonizzare i trasporti e la navigazione marittima e a migliorare la sicurezza alimentare attraverso i progressi agricoli. 

"I titoli dei giornali quotidiani ritraggono un mondo fratturato, con venti contrari all'economia e ritardi climatici mentre il mondo si affanna a cercare più energia", ha dichiarato Armond Cohen, Presidente di Clean Air Task Force."La strategia annunciata oggi dall'amministrazione Biden al Major Economies Forum traccia una rotta coraggiosa per affrontare la crisi energetica a breve termine, sostenendo al contempo la strategia a lungo termine necessaria per decarbonizzare il nostro sistema energetico. Abbiamo bisogno di una strategia diversificata che aumenti le nostre possibilità di sicurezza energetica e di successo climatico attraverso una rapida riduzione delle emissioni di gas serra, in particolare di metano, catalizzando al contempo la commercializzazione di una serie completa di tecnologie carbon free. Siamo lieti di sostenere questa strategia e incoraggiamo un'azione allineata da parte di tutti i governi in vista della Conferenza ministeriale sull'energia pulita di Pittsburgh e della COP27 di Sharm El-Sheikh".

1. Percorso energetico dell'impegno globale per il metano 

Gli Stati Uniti e l'Unione Europea, insieme ad altri undici Paesi partner, hanno annunciato il lancio del Global Methane Pledge Energy Pathway per far progredire la cattura delle emissioni di metano nel settore del petrolio e del gas ed eliminare il flaring di routine entro il 2030. L'annuncio si basa sui risultati di un nuovo rapporto dell'Agenzia Internazionale dell'Energia (AIE), che stima che uno sforzo globale concertato per limitare il flaring e le emissioni di metano potrebbe fornire quasi 210 miliardi di metri cubi di gas naturale aggiuntivo ai mercati ed evitare circa 0,1 gradi Celsius di riscaldamento, il che equivarrebbe a rimuovere ogni auto, camion, autobus e moto dalla strada a livello globale.    

Argentina, Canada, Danimarca, Egitto, Germania, Giappone, Messico, Nigeria, Norvegia, Italia e Oman si sono uniti agli Stati Uniti e all'Unione Europea come membri inaugurali del Percorso energetico. Gli Stati Uniti hanno inoltre accolto con favore la recente adesione di Egitto, Kosovo, Moldavia, Oman, Qatar, Santa Lucia, Trinidad e Tobago e Uzbekistan al Global Methane Pledge, che ora comprende 119 Paesi che si sono impegnati collettivamente a ridurre le proprie emissioni di metano del 30% entro il 2030 - rappresentando la metà delle emissioni globali di metano e quasi tre quarti dell'economia globale. 

I Paesi e le organizzazioni di supporto hanno annunciato quasi 60 milioni di dollari di finanziamenti dedicati per sostenere l'attuazione del Percorso. Inoltre, i principali produttori di gas a livello mondiale, tra cui Stati Uniti, Canada, Messico, Argentina, Egitto, Israele e Unione Europea, hanno annunciato iniziative e regolamenti per migliorare il monitoraggio, ridurre lo spreco di gas in torcia e lo sfiato, contenere le emissioni di metano dai sistemi di gasdotti e sostituire le condutture di distribuzione del gas non sicure e che presentano perdite. 

"La riduzione delle emissioni globali di metano e del flaring può contribuire ad alleviare la crisi energetica che il mondo sta affrontando, ottenendo allo stesso tempo una vittoria importante sul cambiamento climatico", ha dichiarato Jonathan Banks, Direttore globale di Super Pollutants. "Non si tratta di scienza missilistica, ma di impianti idraulici di base. Abbiamo le tecnologie e le pratiche per ridurre le emissioni di metano del 75%. Le iniziative annunciate oggi e la crescita del Global Methane Pledge sono segni del continuo impulso a ridurre l'inquinamento da metano. Spetta a tutti noi trasformare questo slancio in un'azione che possa rappresentare una vittoria per la sicurezza energetica e il clima". 

2. Sfida dimostrativa per le tecnologie energetiche pulite 

Il Presidente Biden ha incoraggiato i Paesi a unirsi agli Stati Uniti per raggiungere l'obiettivo globale di 90 miliardi di dollari di investimenti pubblici in progetti dimostrativi di tecnologie energetiche pulite su larga scala, come raccomandato dalla Roadmap Net Zero by 2050 dell'AIE. Biden ha sottolineato in particolare l'importanza degli investimenti nell'idrogeno a basse emissioni, nella cattura del carbonio, nella rimozione dell'anidride carbonica e nell'energia nucleare avanzata. Questo sforzo si basa sui segnali di investimento e di domanda inviati dalla First Movers Coalition, lanciata dagli Stati Uniti nel 2021. 

"Il 75% delle riduzioni delle emissioni nel percorso verso le emissioni nette zero dovrebbe provenire da tecnologie che non sono ancora disponibili su scala commerciale", ha dichiarato Lee Beck, Global Director, Carbon Capture."Questo significa che dobbiamo fare tutto il possibile per far progredire rapidamente la dimostrazione e la diffusione di una serie completa di tecnologie che aumentano le nostre possibilità di successo, tra cui la cattura del carbonio, l'idrogeno a basse emissioni e l'energia nucleare avanzata. Siamo lieti di vedere il Presidente Biden sottolineare questa componente cruciale degli sforzi globali per l'azione per il clima e incoraggiare i governi mondiali a raccogliere questa sfida e inaugurare una nuova era di dimostrazione dell'energia pulita". 

3. Obiettivo collettivo 2030 dei veicoli a emissioni zero e sfida del trasporto marittimo ecologico  

Il Presidente Biden ha inoltre invitato i partecipanti al MEF a unirsi agli Stati Uniti nel loro obiettivo collettivo di espandere i veicoli a zero emissioni al 50% di tutte le vendite di veicoli leggeri nuovi nel 2030 - compresi i veicoli elettrici a batteria, a celle a combustibile e ibridi plug-in - sottolineando gli ulteriori benefici derivanti dall'isolamento dalla volatilità dei prezzi del petrolio e dalla riduzione degli inquinanti atmosferici dannosi per la salute umana. Gli Stati Uniti e la Norvegia hanno inoltre annunciato il lancio di una sfida per il trasporto marittimo verde, incoraggiando tutte le parti interessate della catena di valore del trasporto marittimo ad annunciare azioni specifiche e passi concreti alla COP27 che porteranno il settore del trasporto marittimo internazionale su un percorso credibile verso la completa decarbonizzazione entro la metà del secolo.  

"Il settore dei trasporti, compreso il trasporto marittimo, è responsabile del 15% delle emissioni globali di gas serra e per decarbonizzarlo sarà necessaria una combinazione di elettrificazione e di carburanti a zero emissioni di carbonio come l'idrogeno e l'ammoniaca", ha dichiarato Emily Kent, Policy Manager di Zero-Carbon Fuels. "Lodiamo gli sforzi del Presidente Biden per decarbonizzare rapidamente i trasporti attraverso la collaborazione globale e siamo particolarmente ansiosi di vedere alla COP27 i passi specifici per mettere i segmenti del trasporto pesante difficili da abbattere, come il trasporto marittimo, su un percorso di completa decarbonizzazione entro il 2050". 

4. La sfida globale dei fertilizzanti 

Infine, il Presidente Biden ha annunciato il lancio della Global Fertilizer Challenge per sostenere la ricerca, le dimostrazioni e la formazione innovative per aiutare i Paesi con un elevato utilizzo e perdita di fertilizzanti ad adottare una gestione efficiente dei nutrienti e fertilizzanti e sistemi di coltivazione alternativi. La sfida mira a raccogliere 100 milioni di dollari di nuovi finanziamenti entro la COP 27.   

Il Presidente ha sottolineato la necessità di resilienza del sistema alimentare di fronte ai cambiamenti climatici e all'instabilità geopolitica, e il potenziale della produzione sostenibile di fertilizzanti e delle tecniche per migliorare l'efficienza dell'uso dei fertilizzanti per ridurre la dipendenza dal gas naturale, abbassare le emissioni di protossido di azoto, aumentare l'accesso ai fertilizzanti e ridurre l'insicurezza alimentare a livello globale. 

"L'agricoltura è responsabile dell'11% delle emissioni globali di gas serra ed è la principale fonte di emissioni in 24 Paesi. Nutrire una popolazione mondiale in crescita, riducendo al contempo le emissioni del settore agricolo, è un'importante sfida globale", ha dichiarato Kathy Fallon, direttore di Land & Climate. "Intensificare la produzione alimentare riducendo al contempo gli input ad alta intensità energetica, come i fertilizzanti, è un passo importante nella giusta direzione". 


Contatti con la stampa 

Troy Shaheen, Direttore delle comunicazioni, Stati Uniti, tshaheen@catf.us, +1 845-750-1189 

Rowan Emslie, Direttore delle comunicazioni, Europa, Clean Air Task Force, remslie@cleanairtaskforce.org,+32 476 97 36 42 

Circa Clean Air Task Force 

Clean Air Task Force (CATF) è un'organizzazione senza scopo di lucro che lavora per salvaguardarsi dai peggiori impatti del cambiamento climatico catalizzando il rapido sviluppo e la diffusione a livello globale di energia a basse emissioni di carbonio e di altre tecnologie per la protezione del clima. Lavoriamo per raggiungere questi obiettivi attraverso la ricerca e l'analisi, la leadership nell'advocacy pubblica e la collaborazione con il settore privato. Con quasi 25 anni di esperienza riconosciuta a livello nazionale e internazionale in materia di politiche e normative per l'aria pulita e un forte impegno nell'esplorare tutte le potenziali soluzioni, CATF ha sede a Boston, con personale che lavora virtualmente in tutti gli Stati Uniti e all'estero

Messaggi correlati

Non perderti gli aggiornamenti!

iscriviti per ricevere gli ultimi contenuti di CATF

"*" indica i campi obbligatori